ZAFFERRI INDISPETTITO DALLE SUE STESSE FRASI

Non possiamo non replicare all’articoletto scritto dal Consigliere Comunale Zafferri sul Leone (periodico del Comune dove oltre alla maggioranza anche lui non è favorevole al darci uno spazio !).

Uno scritto che ha voluto andare a sua volta a rispondere ad un nostro articolo (che alleghiamo) riguardo la sua frase shock pronunciata in Consiglio Comunale dove ha dichiarato che I centri commerciali non sono causa di chiusura dei piccoli negozi. E che questi per sopravvivere dovrebbero specializzarsi.

Il gentile Consigliere, di professione Architetto e creatore di diverse strutture commerciali, forse ferito nell’orgoglio ha voluto rilasciare uno scritto piccato rivolto ai nostri due consiglieri (allegato).

Per Silvia Quaranta, ha dichiarato che i suoi interventi non raggiungono i due minuti. Ma caro Zafferri, per lo meno sono ponderati e ragionati e la consigliera non penserebbe mai che i centri commerciali non abbian lesionato i commercianti nei centri storici!

Per Maurizio Festa ha dichiarato che ha presenziato a meno della metà dei Consiglio Comunali. Cosa non vera, basta guardare i dati. Inoltre il consigliere era giustificato per motivi di salute.

Altra questione è l’orario dei consigli, ai quali nessun cittadino partecipa!

Inoltre capiamo lo stizzo dato che la sua partecipazione è necessaria per sostenere la maggioranza (evidenziamo che Zafferri sarebbe in opposizione, potrebbe almeno cambiare banco e raggiungere la sua vera compagine!)

Per quanto riguarda il 22 settembre, quando l’associazione del manzo all’Olio ha portato il prodotto lungo le vie del paese, nulla da dire, se non che mischiare il suo ruolo di consigliere comunale con quello di appartenente ad una associazione (molti di noi fanno parte orgogliosamente di alcune associazioni e fondazioni) per coprire gli errori è poco etico.

Teniamo le cose distinte, come il lavoro dal servizio ai cittadini reso mentre occupiamo il ruolo di consiglieri comunali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *