IL TEATRO DEI POWER RANGER

Come è stato utilizzato il contributo di circa 100 mila euro di Regione Lombardia stanziato per il rifacimento del Foro Boario?

“Rosso , giallo, blu, rosa, nero, blu, i colori Power Ranger” era una delle strofe della sigla del telefilm. Ma non occorre guardare la Tv e fare un salto negli anni ’90, basta entrare nel Foro Boario. L’unico “pseudo” teatro rovatese, rifatto recentemente grazie ad uno dei pochi contributi percepiti dall’amministrazione Belottiana filo leghista dalla leghista Regione Lombardia.

Ovviamente, la Regione ha dato il fondo monetario, ma poi l’estro creativo per il restauro è stato tutto “merito” degli amministratori comunali che hanno dato ampio spazio alla loro creatività.

Ecco allora che entrando al Foro si viene colpiti dalle bellissime poltroncine in stoffa azzurra con supporto nero (affrettatevi perché chissà per quanto resteranno cosi chiare e pulite, poi tenderanno al marrone e allora…) e dal nuovo pavimento grigio.

Come non notare il rinfrescante giallo tuorlo delle pareti, i dettagli neri che si collegano ai tubi argento e alle casse audio bianche. Chiudendo la porta verde, ed alzando lo sguardo ci si entusiasma per il soffitto rosso mattone, e per ultimo l’incanto del palco con le tende blu.

Teatro Power Ranger, Arlecchino, Clown… a voi la scelta, mentre all’amministrazione ancora una volta un grandissimo applauso per la gestione del denaro dei cittadini e per la cura nelle opere pubbliche (clap clap clap).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *