COMUNICATO STAMPA: LOCALE EX FORO BOARIO (PEPE NERO) UNA PERDITA DI 3.564,75 euro al mese

Sono passati ormai 6 mesi da quanto, il 19 dicembre 2018, il locale comunale sito nel Foro Boario (ex Pepe Nero) è stato assegnato in locazione ad un nuovo gestore, Stefano Gatti, che lo ha vinto con un punteggio per l’offerta tecnica di 45 e un offerta di canone annuo di 34.000,00 euro.

Il vincitore è poi stato successivamente dichiarato “inadempiente” in quanto, come dichiarato dal Sindaco in consiglio comunale, a causa di “debiti con l’Agenzia delle Entrate” non può vedersi assegnato il locale. L’ex Pepe Nero andrebbe quindi assegnato al secondo in graduatoria, che aveva offerto 42.777,77 euro annui, addirittura di più del soggetto aggiudicatario, ma un punteggio per offerta tecnica di 40 punti.

Il Sig. Gatti ha ora ricorso al Tar contro la revoca dell’assegnazione. Intanto però il Comune perde più di 3.500 euro al mese.

Non si sarebbe forse dovuto controllare PRIMA dell’assegnazione, la situazione dell’assegnatario???

Non è finita qui. Oltre il danno la beffa (addirittura doppia!)

All’ex gestore del locale il Comune di Rovato dovrà riconoscere una cifra di migliaia di euro in qualità di “risarcimento” per l’avviamento.

AVVIAMENTO che verrà quanto meno perso, visto che il locale è chiuso da mesi e che il secondo assegnatario, si pensa, attenderà ad accettare essendoci in atto ancora il ricorso del primo.

Un disastro. Una distruzione di un’attività commerciale, una perdita di migliaia di euro. E qui non si parla di politica.

Ma di INCAPACITA’ AMMINISTRATIVA del SINDACO, degli ASSESSORI e dei CONSIGLIERI di MAGGIORANZA Rovatesi!

Soldi dei cittadini, da poter reinvestire in servizi andati persi. Un danno che richiede la valutazione degli organi competenti.

 

Anche il ChiariWeek in edicola questo venerdi 21 Giugno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *