IL VICE SINDACO AGNELLI HA BISOGNO DI ASSISTENZA… alla poltrona

Durante l’ultimo consiglio Comunale abbiamo portato all’attenzione dell’intero organo un fatto che alcuni rovatesi ci hanno riferito e che ci ha lasciati increduli.

Alcuni cittadini di Rovato hanno richiesto appuntamento al Vice Sindaco Simone Agnelli, per poter parlare di alcune problematiche. Il Vice Sindaco ha accordato l’appuntamento, ma quando questi si sono presentati nel suo ufficio, oltre ad Agnelli, con sorpresa hanno trovato l’ex Vice Sindaco e attualmente semplice cittadino rovatese Pierluigi Toscani. Durante tutto il loro incontro il Sig. Toscani è stato presente. In un’altra occasione invece il cittadino, riscontrata la presenza di Pierluigi Toscani ha preferito andarsene.

Durante il consiglio Comunale del 20 dicembre, abbiamo chiesto al Vice Sindaco Agnelli se fosse vero quanto ci era stato riportato.
Agnelli ha confermato dichiarandolo che il Sig. Toscani Pierluigi è presente al suo fianco in qualità di suo “consulente”, precisando a titolo gratuito.

Ora, che Simone Agnelli che già ricopriva l’incarico di assessore necessiti di assistenza, sarebbe quanto meno deprecabile, tuttavia capiamo che potrebbe non essere preparato ai ruoli che gli son stati richiesti. Ma che un privato cittadino, si affianchi ad un pubblico ufficiale, il quale con la sua presenza legittimi altresì la presenza del Sig. Toscani durante gli incontri privati con i rovatesi, crediamo vada oltre le leggi attualmente vigenti.

In effetti, quanti cittadini sarebbero felici di risiedere nel Palazzo Municipale, partecipare alle discussioni, “dire la propria” durante incontri in qualità di collaboratori del Vice Sindaco? Non andreste a farlo a titolo gratuito? Ma allora, i consiglieri comunali cosa esistono a fare? Non sono forse loro i pubblici ufficiali, che devono sottostare a determinate regole, tra cui il segreto, la privacy… e “consigliare” la giunta? Esiste oltre all’indennità di carica per chi ricopre ruoli istituzionali un’altra cosa chiamata “potere”.

Ci siamo quindi recati all’ufficio protocollo per sapere se ci fossero documenti che attestassero la qualità di “collaboratore” di Pierluigi Toscani. Dopo un attento controllo e una chiamata al Segretario Comunale per verificare, ci è stato detto che non esistono.

Senza indugio, non essendo noi titolati a dare un giudizio legale a tali atteggiamenti, ci siamo rivolti a chi di dovere.
Nel frattempo, come sempre, se vi foste imbattuti in anomalie, potete rivolgervi al nostro gruppo senza esitazione contattandoci sia da Facebook “Liga Rovato”, sia per e-mail: info@listarovato.it, siamo disponibili anche per un caffè.

GRUPPO L.I.G.A. per Rovato