C’è Posta Per te; Ecco la Terza lettera inviata dal Sindaco Belotti al Nostro Capogruppo

Come nelle migliori telenovele arriva anche la terza lettera da parte del sindaco di Rovato Tiziano Belotti.

“il Primo Cittadino non abbia paura, parli chiaro in Consiglio Comunale”

Anche questa settimana è stata consegnata una lettera al nostro consigliere Maurizio Festa, da parte del Sindaco Belotti, nella quale il primo cittadino nuovamente chiede un incontro privato al Capo Gruppo della L.I.G.A. “in merito alle sue dichiarazioni apparse recentemente sui giornali e soprattutto in merito alle ripetute segnalazioni alle Autorità Nazionali del gruppo L.I.G.A.”

Abbiamo quindi appreso che il Prefetto e le Autorità alle quali il nostro gruppo si è rivolto esponendo dei fatti avvenuti in Municipio e riguardanti l’attuale Amministrazione Comunale, non hanno preso sotto gamba le nostre richieste e si sono attivati.

Belotti chiede un “momento di confronto e chiarimento in forma riservata e personale (…) per evitare valutazioni sommarie, soprattutto quando riguardano posizioni strettamente personali”.

Come gruppo L.I.G.A. ci chiediamo quali siano queste “posizioni strettamente personali” in quanto, le segnalazioni effettuate dal nostro gruppo, riguardano prettamente l’attività amministrativa e gli amministratori locali, quindi la cosa pubblica. Ragione per la cui, le Autorità Nazionali alle quali ci siamo indirizzati, hanno deciso di rivolgere la loro attenzione. Diverso sarebbe stato se ci fossimo rivolti loro per questioni personali, come afferma Belotti. Se il Sindaco fosse così convinto del carattere personale delle questioni, lo esortiamo ad evitare l’utilizzo dei messi comunali, dei beni del Comune e del titolo di Sindaco per inviarci le missive di carattere personale.

Proprio per questa ragione, non ritenendo d’essere mai entrati ad interferire nella sfera privata e personale ma solo e soltanto nell’ambito politico e di amministrazione del nostro paese, rinnoviamo in modo fermo e convinto l’invito al Sindaco ed a tutta l’amministrazione Comunale di maggioranza ad affrontare la questione nel primo Consiglio Comunale davanti agli occhi e alle orecchie di tutta la cittadinanza rovatese, che li abbia o che non li abbia votati.

 

Pubblichiamo qui la lettera ricevuta, NOI non abbiamo nulla da nascondere.